“La moda riflette sempre i tempi in cui vive, anche se, quando i tempi sono banali, preferiamo dimenticarlo”. C. Chanel

 

Preziosi contributi e creazioni sorprendenti nel modo dell’alta moda derivano spesso dalla mente geniale di stiliste brillanti e preparate, che sono state in grado di lasciare un segno e di raggiungere fama e successo. La femminilità viene espressa in modo naturale e coinvolgente da donne che sanno creare un intreccio perfetto tra raffinata eleganza e tendenze del momento. La femminilità diviene così il fulcro attorno cui ruota l’intero universo creativo, portando a realizzare intense creazioni di alta moda, da presentare al pubblico attraverso sfilate e performance di splendide modelle. In tal modo l’estetica della forma viene sublimata attraverso capi di abbigliamento ed accessori perfetti per vestire ogni donna di gran classe.

La regina della femminilità Coco Chanel

Chanel è uno dei marchi di alta moda più amato dalle donne di tutto il mondo. Grazie alla sua allure senza tempo e all’immagine di vera femminilità legata alle sue creazioni, la maison di Rue Cambon 31 ha conquistato ben presto un posto di prestigio nell’ambito delle migliori griffe. Nel raggiungere questo grande successo, un contributo fondamentale viene dalla storia della sua fondatrice, Gabrielle Coco Chanel, una tra le stiliste più famose al mondo. Il soprannome Coco, secondo la versione della storia più famosa, deriva dalla canzone “Qui qu’a vu Coco?”, con cui Gabrielle si esibiva, anche se esistono più versioni legate alla sua origine. Ben presto è divenuto il simbolo delle sue ispirazioni, andando a rappresentare il senso di austerità e amore per il bianco e il nero, così come la passione per lo stile barocco ed opulento.

Un alternarsi di emozioni e sensazioni che caratterizzano costantemente la linea di alta moda Chanel. Il suo famigerato profumo N.5 ha rivoluzionato il mondo della moda e della profumeria: quel numero sta ad indicare il suo segno zodiacale, il Leone, al quinto posto nello zodiaco. Chanel teneva particolarmente a questo simbolo, che non a caso si ritrova impresso sui bottoni dei suoi completi e nelle creazioni bijoux. Il più alto grado di femminilità è stato espresso attraverso la creazione della giacca di Chanel, che rappresenta il capo d’abbigliamento che liberò le donne, diventando simbolo di eleganza disinvolta femminile proprio grazie a Coco. E ancora oggi, quella giacca una pietra miliare della maison e del guardaroba delle donne di tutto il mondo, così come la Borsa 2.55 ed il simbolo della Camelia.

Il genio femminile lascia un segno nell’alta moda

Oltre a Coco Chanel, molte sono le firme femminili che hanno lasciato un segno nell’ambito delle migliori maison di moda internazionale. Attraverso una riflessione puramente artistica, si può arrivare alla creazione di modelli virtuosi in grado di suggerire vere e proprie piccole rivoluzioni, ideando nuovi percorsi nel campo dell’alta moda. Ed è quello che è successo con le creazioni di Elsa Schiapparelli, che ha iniziato la sua carriera nella moda nel 1927, definendo subito il suo stile: fascia alta, abiti molto aderenti e con un tocco di originalità ed imprevisto, come le cerniere visibili, utilizzate per la prima volta. Rivolgendo uno sguardo agli anni successivi, continua ad essere fondamentale l’attività di stiliste famose, come Miuccia Prada, alla guida della lussuosa maison dal 1978, con continue innovazioni e creazioni raffinate ed eleganti, ma sempre moderne e fashion. Grande firma anche quella di Diane Von Furstenberg, che ha rivoluzionato il mondo dell’alta moda, lanciando i suoi avvolgenti abiti in jersey. Così come Donna Karan, che ha dato vita ad un vero e proprio impero, attraverso la sua elegante collezione donna, con capi semplici e chic, arricchita da pezzi convertibili che possono essere indossati in più modi differenti, permettendo a ciascuna donna di esprimere al meglio la propria personalità.